Filamenti e materiali

Che materiali usano le stampanti 3D? I tipi di filamenti per stampanti 3D sono numerosi e la scelta secondo le loro caratteristiche chimiche, meccaniche ed estetiche. Da noi puoi comparare filamenti per stampa 3D di ottima qualità, ben conservati e l’utile appoggio della nostra consulenza. Scegliere il filamento adatto alla tua stampa 3D non sarà un problema!

  • PLA: l’acido polilattico è tra i più comuni e impiegati materiali nella stampa 3D, garanzia di ottimo risultato estetico. È un polimero generato alla fermentazione del mais estrudibile a temperature inferiori, da 200-230 °C, non emette sostanze tossiche per l’uomo ed è sicuro da utilizzare in tutti gli ambienti.
  • ABS: materiale rigido e leggero, può essere estruso o stampato ad iniezione e per questo risulta un ottimo compromesso per la maggior parte delle applicazioni. garantisce risultati rigidi e duraturi.
  • PC-ABS: materiale termoplastico che nasce dalla miscela di policarbonato, del quale eredita robustezza e resistenza alle alte temperature, e ABS, del quale eredita la flessibilità.
  • TPU\TPE: materiali polimerici flessibili (fino a 85 Shore A), per tutte le applicazioni che necessitano di componenti morbidi
  • NYLON: poliammidi sintetiche, i filamenti di nylon nella stampa 3D si distinguono per l’altissima resistenza meccanica, l’inerzia chimica e la mancanza di odori e fumi

FILAMENTI SPECIALI: Avete richieste particolari? I tipi di filamenti per stampanti 3D sono moltissimi e noi possiamo consigliarvi i filamenti speciali a seconda delle funzionalità specifiche che state ricercando, sia che vogliate particolari effetti estetici, gradi di solubilità e molto altro.

Annunci